ROMA BLACK OUT



                          epigramma

Ci illuminò Dante nel suo Paradiso :

"ché con tanto lucore e tanto robbi

 m'apparvero splendor dentro a due raggi".

Cotanta apparizione ci fu a Roma,

ma una meteora appare lo splendore.

Non raggiano le  5  Stelle a Roma,

i raggi spenti, cessa ogni lucore.

Perso il lume, "Affanculo" ci va Roma.

 

Un asino che porta il sale

(favola di Esopo)


  Un asino carico di sale attraversava un fiume. Ma essendo scivolato, come cadde nell’acqua, essendosi sciolto il sale, si rialzò più leggero. Rallegrandosi di ciò, poiché un’altra volta era carico di spugne fu presso un fiume, pensò che, se fosse caduto di nuovo, si sarebbe rialzato più leggero, e allora scivolò di proposito. Ma avvenne che, essendosi le spugne imbevute d'acqua, non potendo rialzarsi annegò. Così anche fra gli uomini alcuni a causa delle proprie furberie precipitano nei guai senza accorgersene.


Ho inviato epigramma e fava a Matteo Renzi col seguente messaggio via email:

Caro Segretario,

mi sembra che in black out si trovino anche  sinistra e connivente centrosinistra. Il background dei quali è profondamente segnato dalla storia dei comunisti italiani, a sua volta contrassegnata da feroci contrapposizioni personali (da Bordiga contro Gramsci e Tasca a Togliatti contro Secchia, da Amendola contro Ingrao a D'Alema contro Veltroni etc.). L'artificiosa e assurda  contrapposizione dei Bersani, Orlando, Prodi, Pisapia e quanti altri a Te costituisce una coazione a ripetere quelle storiche vicende. Ma, come osservò Engels nel 1851 in una sua lettera a Marx, accade che  "tutto si presenti due volte, una volta come tragedia, la seconda volta come farsa pidocchiosa". L'impegno dell'oggi é quello di far cessare la rappresentazione dell'attuale farsa.  A me sembra che il disegno di Bersani etc. somigli a quello dell'asino della favola di Esopo, in calce al testo dell'epigramma che allego.  Il carico di spugne costituisce una similitudine del Tuo dinamico riformismo, peso avvertito come insopportabile da chi, passatista, ottusamente lo subisce senza consapevolezza della sua natura.

                                       Buona giornata e buon lavoro

                                                      Pietro Muggianu Sotgiu