ITALIA MULTALANDIA



                     epigramma

 

Falce e  martello,  e fasci: rottamati!

Al diavolo burocrati e gerarchi,

marce, squadre, gregari e militanti

(di quella genìa l'ultimo D'Alema,

ma anche  Salvini  e  Grillo  capipopolo),

camicie nere, fez e gagliardetti,

libretti, dazebao e pugni chiusi,

bandiere rosse,  masse sobillate,

odi di classe, furie popolari,

società rancorose infide e tossiche,

violente, bellicose e disgregate,

vessatrici, l'un contro l'altro armato,

delatori e aguzzini imperversanti,

tutto or rimasticato in populismo.

 

Liberi agli  italiani essere piace:

zero balzelli, norme poche e certe;

chi reprimerli vuole usa altri mezzi,

da quelli di quel tempo lì diversi,

di mezzucci si tratta per lo più;

servono all'uopo i giudici anzitutto!

I giudici!  Trascurano i ladruncoli,

con i ladri di polli non si mettono;

si pappa un pollo intero chi lo ruba,

ma a  stare  alla statistica-Trilussa,

col derubato appare a metà fare:

ed archiviano  i giudici burocrati,

per darsi alla politica proficua,

presumendo  nutrito il derubato.

Di burocrati casta,  i magistrati!

Essendo semel abbas semper abbas,

burocrati, in servizio, routiniers,

rigidi gerontocrati in politica.

 

Liberi e trasgressivi gli italiani,

governabili con duttilità,

da giudici e da norme intimiditi!

"Articolo 1" in testa,  altri a seguire.

Regola a Cinque Stelle ora minaccia,

a mo' di condominio litigioso:

a chi si disamori delle Stelle

una multa salata sarà inflitta!

Dunque anche  a chi abbandoni la sua donna,

a chi la Lazio lasci per la Roma,

a chi abbandoni l'Inter per il Milan,

a chi per il pandoro il panettone,

a chi abbandoni il trekking per il ballo,

a chi agli Uffizi Brera preferisca,

a chi l'omeopatia alla tradizione,

a chi abbandoni il calcio per il tennis,

a chi vaccini i figli in barba a Grillo,

a chi non abbia grilli per la testa.....

a chi faccia o non faccia questo o quello,

e all'altrui libertà non rechi offesa.

              

                                   pietroAntioco